La parabola di Piatek: da “Pistolero” a panchinaro sul mercato

Tutto capovolto nel giro di dodici mesi. Kris Piatek è passato dall’essere il “Pistolero” implacabile del Milan, capace di dare smalto alla scorsa stagione portando la squadra ad un punto dalla Champions League, a oggetto più che misterioso, col piede già fuori da Milanello e oggi in panchina a Cagliari.

Come sottolinea Libero, l’involuzione del polacco è tutta nei numeri: 11 gol in 21 partite tra Serie A e Coppa Italia col Milan, più 19 reti in 21 presenze col Genoa nello scorso campionato, contro 4 gol (uno solo su azione) in questa prima metà di stagione. Ora la squadra più vicina a lui è il Tottenham, ma in Premier League ha pretendenti anche come Aston Villa e West Ham. Tutte squadre che sembrano disposte a mettere sul piatto i 30 milioni di euro richiesti dal Milan.