Milan-Arnault e la possibilità di tornare a sognare

Il Milan deve tornare a essere la moda. Il pensiero fisso dei tifosi è riavere una squadra vincente e glamour, un po’ come la Juventus con Cristiano Ronaldo.

Per farlo, il cambio di proprietà sembra essere l’unica soluzione possibile da quando Elliot ha deciso una politica di austerity: non si fanno spese folli. Tutta una conseguenza delle scelte fin troppo espansive di Yonghong Li.

Qui entra in gioco Bernard Arnault, proprietario del gruppo di Louis Vuitton (Lhmv) che secondo indiscrezioni (e smentite) è in trattativa per comprare la società dal fondo americano. Il francese, secondo Bloomberg, ha un patrimonio di 98.7 miliardi di dollari e la presunta decisione di investirne una parte nel Milan ha già scatenato le fantasie dei tifosi. 

Da oggi rimbalza sui principali siti d’informazione italiani, che Arnault starebbe pensando di prendere come“modelli” della sua nuova campagna Guardiola e Messi. Sogno (forse) impossibile per le condizioni in cui versa ora il Milan.

Della trattativa o presunta tale si sa poco o niente. Non arrivano informazioni da fonti dirette e tutto rimane nell’ambito delle indiscrezioni. Ma se Arnault decidesse di fare sul serio, la Milano rossonera avrebbe nuove illusioni, dopo quelle cancellate dalla vecchia proprietà cinese.